martedì 29 luglio 2014

Con gli occhi di un bacio



E se oggi ti bacio gli occhi
ma metto via i capelli
la bocca
le mani
il nome
il cognome
tutto il tempo,
che dici, è peccato?

Se ti bacio gli occhi
manco fossero gocce
casuali di pioggia
finite sulle mie labbra
o un semplice vento 
però scuro e denso 
che lascia una traccia?

Se ti bacio gli occhi
con i miei occhi
- dai, baciamoci gli occhi-
e il mondo lo guardiamo
con gli occhi di un bacio
- gli occhi di un bacio
non li vede nessuno,
diventano nebbia -

Se ti bacio gli occhi
e poi ce ne andiamo in giro
con un po' di occhi in meno
- lasciamoli nel bacio
e il bacio mettiamolo su un altare
e ogni tanto andiamo a pregare
chè la fede è solo l'amore di un cieco -

Ma sì, ho deciso
ti bacio gli occhi 
-agli altri lasciamo le bocche 
e una dozzina di parole-
ma noi teniamoci gli occhi
e un po' di ciglia per chiuderli
perché poi ci addormenteremo dentro il bacio
come il bruco dentro la crisalide

Solo un po' di ciglia,
così se busseranno
da quel fuori troppo pieno di dettagli,
non troveranno nessuno
e quando usciremo
saremo solo una falena imprevista
ma per tre giorni vivremo
con un bacio attaccato alle ali


M. Chagall, Al crepuscolo

2 commenti:

  1. Bella come una favola bella. per bimbi anche criptati .
    Giovanni

    RispondiElimina
  2. Stupenda poesia, colma di sentimento!

    RispondiElimina